Osini

 

 

 

Osini, piccolo centro montano dell’Ogliastra, situato tra le suggestive rocce calcareo-dolomitiche note come “tacchi”. Il suo territorio offre al visitatore affascinanti scenari ed emozioni uniche grazie alle innumerevoli risorse paesagistiche e culturali.

Il territorio presenta le caratteristiche ideali per diversi sport all’aria aperta: trekking, free climbing, mountain bike e passeggiate in mezzo ai verdi boschi di lecci, ammirando anche le specie endemiche floreali e la fauna.

Nella gastronomia spiccano i dolci, il torrone, il pistoccu, i culurgionis, gli arrosti di agnello, pecora e maialetto…

Il paese ha origini abbastanza recenti, venne infatti costruito negli anni ’50-’60 quando dopo la terribile alluvione del 1951 gli abitanti del borgo di Osini Vecchio furono costretti ad abbandonare le loro case per trasferirsi nell’attuale paese.

Nel 1953 venne approvato il piano regolatore (redatto per conto del Ministero dei Lavori pubblici) che fissava le modalità di costruzione del nuovo centro. Furono dapprima costruiti il municipio, la chiesa, la caserma dei carabinieri, i caseggiati delle scuole elementari e medie, poi le abitazioni per le famiglie che avevano avuto le case travolte dalla furia delle acque, e in un secondo tempo, gli appartamenti per tutti gli abitanti, in modo che l’intera popolazione potesse abbandonare l’ormai insicuro paese.

Il nuovo centro è indubbiamente più confortevole del vecchio: le strade larghe o comunque cementate, le palazzine che sono a più piani.

Addentrandosi nelle vie di Osini Nuovo ciò che colpisce il visitatore sono “i forni comunali”, cioè camere in cui venne costruito il forno tradizionale a legna per permettere alle massaie di continuare come  per tradizione nella preparazione del tipico “pistoccu”, dei dolci…..

Si nota comunque la fretta con cui Osini è stato costruito per togliere gli abitanti da una situazione pericolosa e di disaggio.

Progettata in stile moderno è la nuova chiesa dedicata a San Giuseppe. Caratteristici sono i mosaici della facciata principale (La Sacra famiglia) e dell’abside (L’ultima cena)

OSINI VECCHIO

Il Paese vecchio…

Immancabile una passeggiata nell’antico abitato di Osini Vecchio dove le tipiche casette, i colori pastello delle pareti, le stradine lastricate, i portoncini in legno, la chiesa del 600… fanno di questo centro storico una singolare cartolina. Sembra che il tempo si sia fermato lì, in quegli anni ’50, quando in seguito all’alluvione le case furono abbandonate.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi